il tuo nutrizionista

alimentazione

problemi con l'alimentazione?

ecco cosa facciamo

Collaboriamo con i migliori professionisti del settore, biologi, nutrizionisti laureati e certificati con ampia esperienza.

– Valutazione dei fabbisogni nutritivi ed energetici e dello stato di nutrizione
– Valutazione della composizione corporea e del metabolismo energetico mediante misure antropometriche (peso, altezza e circonferenze)
– Programmi alimentari personalizzati ed educazione alimentare in caso di patologie e disfunzionalità: sovrappeso, sottopeso, obesità, diabete, cardiopatie, dislipidemie, sindromi da carenza vitaminica e minerale, allergie o intolleranze alimentari
– Programmi alimentari personalizzati ed educazione alimentare in condizioni di vita particolari: ritmi di lavoro stressanti, gravidanza, allattamento, menopausa, terza età, attività sportiva, o in soggetti che seguono regimi alimentari vegetariani, vegani
– Riabilitazione nutrizionale nei disturbi del comportamento alimentare

TEST BIOMPEDENZIOMETRO

Test specifico con elettrodi per l’analisi clinica della composizione corporea per il miglioramento della forma fisica, intesa come proporzioni in massa grassa, massa magra, acqua, ma anche una valutazione delle componenti dell’osso e del muscolo, individuando quantità di Sali minerali. Valutazione della respiraizone, dell’eventuale stato di infiammazione cellulare, quantità proteine e quantità delle scorie etc…

DIETA ALIMENTARE

Dieta specifica in base alle esigenze del cliente.

BIOIMPEDENZOMETRIA

In un percorso di benessere/ dimagrimento/aumento massa muscolare è fondamentale controllare i propri risultati ogni 20/30 giorni utilizzando un metodo affidabile e scientificamente testato e clinicamente validato. BIA 101BIVA AKERN è una tecnologia di ultima generazione per analizzare la bioimpedenza a frequenza specifica per la valutazione dello stato nutrizionale, muscolare ed idro-elettrico.

“Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si ha mangiato bene.” V.Woolf

Il nutrizionista è ancora un tabù?

Purtroppo molte persone si affidano a diete fai da te per dimagrire perché hanno paura di andare dal nutrizionista, di essere giudicate. Andare dal nutrizionista è ancora un tabù, perché la maggior parte delle persone non sa in cosa consista una visita da questo specialista. In realtà, è molto semplice: una visita dal nutrizionista aiuta a capire quali sono i propri sbagli alimentari, a sfatare i falsi miti e le false credenze e a correggere nel modo giusto la propria alimentazione.

Lo studio del nutrizionista non è dedicato esclusivamente alle persone in sovrappeso, tutti possono aver bisogno di consigli. Chi soffre di qualche disturbo o patologia, chi ha bisogno di aumentare di peso, oppure semplicemente una persona dalla corporatura normale che vuole sapere quali alimenti deve introdurre nella sua dieta per stare bene. Insomma, una consulenza nutrizionale dà le giuste basi per un’alimentazione corretta. È una cosa seria e aiuta a prendere coscienza del proprio rapporto con il cibo. E proprio per questo è importante rivolgersi a persone titolate e qualificate.

Nell’era dei fast food e dei cibi spazzatura è davvero un passo indispensabile avere la consapevolezza di cosa introduciamo nel nostro corpo.
Il nutrizionista è un professionista dell’alimentazione ed esiste per aiutare e per sostenere, quindi non c’è nulla di cui avere paura.

come funziona una visita dal nutrizionista?

Lo svolgimento di una visita per determinare il proprio fabbisogno energetico e per cambiare il proprio stile di vita inizia con un’accurata analisi delle abitudini alimentari (chiamata anamnesi alimentare): il nutrizionista prende atto del menù abituale del paziente, i cibi preferiti e quelli che non può e/o non vuole mangiare.

Cosa fondamentale, poi, è parlare delle proprie abitudini di vita (es. necessità di pranzare fuori casa), della propria fisicità (es. tendenza a metter su peso in determinate zone) e delle proprie abitudini di movimento (pratichi sport leggero o impegnativo? Vuoi integrare questa dieta con la palestra? Che tipo di allenamento pratichi in palestra?).

Poi si passa alla valutazione del corpo: si segnano il peso, l’altezza, la circonferenza delle braccia, degli avambracci, dei polsi, della vita, dei fianchi, delle cosce, delle ginocchia e delle caviglie.

Per il lavoro del nutrizionista è di grande importanza il bioimpedenziometro, uno strumento che permette di valutare l’idratazione della persona e la sua nutrizione, localizza i compartimenti idrici, stima il metabolismo basale, ma soprattutto è in grado di misurare la massa grassa e la massa magra (e la massa muscolare), dati essenziali per la valutazione del peso, per il calcolo della massa corporea e per la formulazione della dieta giusta.

Inoltre il nutrizionista si confronta con i nostri istruttori e personal trainer certificati per capire le esigenze energetiche per affrontare i vari programmi di allenamento che vengono consegnati al paziente.

Una volta svolte tutte queste analisi, il nutrizionista formulerà la dieta su misura per il paziente.

Dopo un periodo di tempo, più o meno 3/4 settimane, si torna per una visita di controllo, per vedere come procede la dieta, come è cambiata la composizione corporea e se ci sono ulteriori accorgimenti da prendere.

definisci i tuoi goal personali

cambia la tua vita